Anna Petrazzuolo

 

(in breve)

 

Editor con il pallino del lessico, linguista per vocazione, osservatrice a tempo pieno.
Lavoro sulla scrittura degli altri per tirarne fuori il meglio.
Sono membro della REI, Rete per l'Eccellenza dell'Italiano istituzionale.
Scrivo di libri per il quotidiano «la Repubblica Napoli».

 

 

(se avete tempo)

 

Nata l’11 settembre, sotto la buona stella della creatività. La formazione umanistica e l'interesse per la scrittura mi hanno indirizzata alla professione di editor e alla cura di ciò che è fissato nero su bianco. Poco incline alla vita sedentaria, per allontanarmi dalla scrivania bazzico nella Comunicazione e nel Management al servizio di autori, editori ed enti culturali. Mi occupo dell'ordinario (ufficio stampa, organizzazione di eventi, reportage) ma il mio fiore all'occhiello sono i progetti speciali, come il Premio Perelà, la mostra fotografica Under Ground, il libro d'arte Marinella e Napoli o Di sana pianta, prima raccolta sistematica di parole inventate. Ultimo nato nel mio laboratorio è Cantami, o Diva, più di un progetto speciale di cui vi dirò, forse, in un futuro prossimo. Per non farmi mancare niente, ho anche messo su una linea editoriale in formato e-book, con titoli che si possono scaricare liberamente cliccando qui


___To be continued___